Il gran caldo estivo, che ci sta regalando giornate torride, da trascorrere non di certo in luoghi troppo assolati e afosi, ci ha suggerito di apportare una modifica al programma che prevedeva, per la prossima domenica, l’escursione al Lago Costantino, oggi asciutto, con un sentiero prevalentemente esposto e quindi non idoneo alle temperature attuali. Abbiamo preferito anticipare una delle grandi classiche estive di agosto, mese ormai non sempre affidabile quanto a previsioni meteo, auspicando che questa domenica le cascate e le pozze d’acqua dolce possano darci il giusto refrigerio. Appuntamento con la la vallata del Lago Costantino a partire da settembre!!

header esc

7 Luglio 2019

DAL PROGRAMMA ESCURSIONI 2019

"LA NATURA NASCOSTA"

La Scialata - sentiero attrezzato

ITINERARIO NATURALISTICO LUNGO LA FIUMARA

RADUNO: ore 10.30 Piazza Municipio di San Giovanni di Gerace

Come arrivare: Dalla S.G.C. Ionio-Tirreno, uscita per Gioiosa Jonica, si seguono le indicazioni per S. Giovanni di Gerace che dista km.8.

PARTENZA ESCURSIONE: ore 11.00 Casello Afor di Ciancè

DIFFICOLTA': T - Turistico - E Escursionistico

L'iscrizione alle escursioni tramite il link presente in questa pagina è riservata esclusivamente ai soci e deve essere effettuata entro le ore 24 del venerdì antecedente. I simpatizzanti e coloro che ancora non sono iscritti all'associazione (ospiti) non possono partecipare alle escursioni di tipologia E.E. (Escursionisti esperti). Per tutte le altre tipologia di escursioni si deve esibire la dichiarazione liberatoria. Per ogni ulteriore informazione, si prega di contattare il Direttivo oppure inviare una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COSA BISOGNA SAPERE

Una classica di Gente in Aspromonte, La Scialata – sentiero attrezzato nel territorio di San Giovanni di Gerace, escursione lungo la fiumara Levadio che con le sue suggestive cascate e scorci naturalistici da sogno offrirà dimostrazione di tutta la sua bellezza. Al termine della passeggiata, dopo tanti bagni, scherzi e giochi d’acqua in questo luogo dall’atmosfera fiabesca, i partecipanti si ritroveranno nell’area picnic per il pranzo e per trascorrere un pomeriggio di pieno relax.

Il percorso è situato nel Comune di San Giovanni di Gerace (RC): costeggiando il Torrente Levadio, conduce gli escursionisti fino alla sorgente di acqua oligominerale di Cannavarè, nell’area pic-nic denominata Scialata. Si tratta di uno dei percorsi naturali più suggestivi nella provincia di Reggio Calabria. Il sentiero naturalistico può essere percorso per intero oppure solo nella sua parte finale, dove sono situate le cascate. I partecipanti saranno informati in anticipo dell'eventuale possibilità che il trasporto dei viveri per il pranzo e che il rientro di quegli autisti che desiderano raggiungere il proprio mezzo senza camminare ulteriormente sia gestito con qualche macchina.


 DESCRIZIONE SENTIERO

Il sentiero parte dal Casello della Forestale  GIANCE’ (AFOR) 650 metri, si prosegue, sulla sterrata in lieve discesa, con ampie vedute sulle valle sottostante, dopo circa 15 minuti si arriva alla fontana Fallari, si scende dolcemente e poco dopo si arriva al ponticello di Fallari.
Da questo punto in poi il Levadio offre dimostrazione di tutta la sua bellezza, inserendosi tra le sue suggestive cascate e ad angoli di bellezza indescrivibile. Infatti, tra suggestive cascate, inizia il sentiero vero e proprio, e quasi subito ci si ferma per ammirare dal basso la cascata “Fallari”. Per continuare è necessario deviare sul lato destro della cascata per poter risalire, e, seguendo un viottolo tagliato nella roccia, ci si soffermerà ancora un attimo per una vista della cascata dall’alto.

Arrivati alla cascata “Marasà”, ci si ferma per  fare delle foto e poi si prosegue salendo attraverso una delle tante scalette di legno che si trovano sul sentiero per poi arrivare alla cascata “Schiavone”, una delle più belle che si trovano sul percorso, che qui diviene accidentato per via di  massi posti nel letto della fiumara, enormi e disposti in modo tale da formare un grazioso laghetto.

Si lascia il letto della fiumara, superando uno dei tanti ponti che si trovano  sul sentiero e ci si immette in un viottolo in lieve salita, molto sdrucciolevole, sotto una fitta piantagione di castagni.
Di notevole effetto i vari monoliti di località Castellucci che si ergono alti e imponenti a strapiombo tra fitti lecceti: affascinanti monumenti naturali.

Dopo circa dieci minuti senza nessuna difficoltà, incantevole e affascinante si presenta dall’alto lo “schioppo” di località Scogli, uno dei più belli e accattivanti dell’intero sentiero.
Da qui il sentiero si snoda tra una lussureggiante vegetazione di elci, che si alterna a formazioni di farnetto, roverella, ontani, castagni, faggi e con la presenza sporadica di aceri montani, allori e pioppi tremoli.
La  Scialata – si tratta di un’area attrezzata nei pressi per pic-nic, situata nelle verde montagne sangiovannesi nella località denominata “Cannavarè”, nel cuore di un fitto castagneto, è il posto ideale per trascorrere una tranquilla giornata di relax, allietata soltanto dal silenzio dei boschi circostanti e dal tranquillo fluire del Torrente.

Nei pressi della sorgente “Cannavarè” è situata un’edicola con la statua della Madonna di Lourdes, mentre a qualche metro dalla roccia sgorga in gran quantità l’acqua oligominerale della “Scialata”. Al termine del pomeriggio di relax,si ritorna indietro dalla sterrata che costeggia tutto il percorso.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.